CAI

Club Alpino Italiano

Sezione di Belluno

"Francesco Terribile"

P.zza San Giovanni Bosco n. 11, 32100 Belluno
Tel. e Fax +39 0437 931655 E-mail info@caibelluno.it

Archivio news

Home > Archivio news > Rifugio VII Alpini

Rifugio VII Alpini

Notizia del 16/03/2009

Rifugio Settimo Alpini

Rifugio Settimo Alpini

Il rifugio 7° Alpini al Pis Pilòn e la capanna - bivacco Severino Lussato sorgono, a breve distanza l'uno dall'altra, in località Pis Pilòn, su di un'erta pala erbosa, fra due rami nativi del torrente Ardo, ai piedi della parete S della Schiara, in posizione particolarmente grandiosa, al centro di un anfiteatro si superbe pareti. Costituiscono la principale base alpinistica del gruppo della Schiara e servono egregiamente per quasi tutte le principali ascensioni alpinistiche e per le traversate turistico - alpinistiche della Schiara, del Pelf e delle Pale del Balcòn. Rappresentano anche l'abituale tappa conclusiva dell'Alta Via delle Dolomiti n. 1.

(Piero Rossi, SCHIARA, Guida dei Monti d'Italia CAI-TCI, Milano 1982)


Il gruppo della Schiara, al di fuori delle rotte turistiche super frequentate, permette di salire le ferrate con tranquillità, ammirando il panorama che si estende per 360° e che raccoglie in un unico sguardo le cime più belle delle Dolomiti Orientali. Le cinque ferrate presenti, tutte sistemate con nuovi parametri di sicurezza, sono la via ferrata Sperti, le vie ferrate Zacchi, Berti e Màrmol, che permettono il giro completo della cima della Schiara e la ferrata Mariano che sale al Monte Pelf.

  • Localizzazione: Gruppo della Schiara, Comune di Belluno, località Pis Pilon (m 1.502), Tel. +390437941631. http://www.rifugiosettimoalpini.com/
  • Gestore: Il rifugio 7º Alpini, inaugurato nel 1951, è di proprietà del CAI di Belluno. I gestori Lara e Marino vi aspettano numerosi: E-mail infosettimoalpini@gmail.com. Periodo Invernale: Lara Tel: +39 348 5417793 oppure +39 0439 776197
  • Apertura: da maggio ad ottobre
  • Dati Tecnici: 60 posti letto, 60 posti ristoro, ricovero invernale (bivacco Severino Lussato), 2 servizi igienici interni, 1 esterno
  • Ispettore: Giuseppe Nart
  • Vie di accesso:
    • da Belluno (disl. 934 m, h 3.00), Bolzano Bellunese, loc. Case Bortot (s.a. CAI 501)
    • da Longarone (disl. 700 m, h 3.00), SS 51, loc. Faé, rotabile al Pian di Cajada, per F.lla Caneva (s.a. CAI 505)
    • da Sedico (disl. 1.300m, h 5.30), SS 203, loc. La Stanga, per la Val de Piero (s.a. CAI 505)
  • Escursioni:
    • al Rifugio F. Bianchet, per la via ferrata Zacchi, Gusela del Vescovà e Valon de la S'ciara (s.a. CAI 503)
    • al Rifugio Pian de Fontana, per la via ferrata Marmol, F.lla del Marmol e F.lla La Varetta (s.a. CAI 514)
    • a Faé di Longarone, per F.lla Pis Pilon e F.lla Caneva (s.a. CAI 505)
    • alla Stanga, in Val Cordevole, per F.lla Oderz (s.a. CAI 505)
  • Ascensioni:
    • Monte Schiara (2565 m) attraverso le vie ferrate Berti, Sperti, Zacchi e Marmo
    • Monte Pelf (2502 m) da sud per via normale e da nord-ovest per la via ferrata Mariano
    • Numerose possibilità di arrampicate (di ogni difficoltà) su tutte le pareti della Schiàra.