CAI

Club Alpino Italiano

Sezione di Belluno

"Francesco Terribile"

P.zza San Giovanni Bosco n. 11, 32100 Belluno
Tel. e Fax +39 0437 931655 E-mail info@caibelluno.it

Archivio news

Home > Archivio news > Riprese nel 2008 le gite di scialpinismo

Riprese nel 2008 le gite di scialpinismo

Notizia del 11/05/2009

Dopo un anno, il 2007, di interruzione forzata, nel 2008 le gite di Scialpinismo sono ripartite alla grande, ma con una modifica sostanziale rispetto agli anni precedenti: non fanno più parte integrante della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo della Sezione di Belluno, ma rientrano in una nuova attività autonoma della Sezione, definita temporaneamente, per il 2008, “Gruppo Gite di Scialpinismo”. Ciò non significa che il legame con la Scuola si sia interrotto, anzi, i volontari del CAI che attualmente gestiscono questo gruppo (fra questi gli stessi soci che dieci anni fa idearono e portarono avanti questa fortunata e apprezzata iniziativa) sono tutti Istruttori Regionali di Scialpinismo appartenenti alla Scuola Bellunese. Essi dividono il loro tempo dedicandosi con lo stesso impegno alle uscite del Corso e alle Gite di Scialpinismo.

L’esperienza maturata in tutti questi anni, si ritrova nell'ottima organizzazione e gestione delle Gite, qualità che i partecipanti hanno sempre grandemente apprezzato.

In dieci anni di attività non è mai stato ripetuto lo stesso itinerario, le circa sessanta uscite effettuate sono state a volte semplici MS con 500 metri di dislivello a volte impegnative fino a BSA, con uso di piccozza e ramponi, dislivello fino 1500 metri in ghiacciaio e, a quote elevate, fino 4000 metri.

La grande forza di questa attività è la ricerca continua di formare un gruppo unito di amici che al divertimento e all’aspirazione di raggiungere una meta, associ la pazienza di aspettare il più lento, che alla tecnica e alla determinazione aggiunga il piacere di aiutare il compagno in difficoltà; lo scopo di creare un gruppo di persone che stiano bene insieme è stato fino ad ora pienamente raggiunto.

All’importante, doverosa attenzione rivolta dagli Istruttori accompagnatori alla sicurezza, si associa il compito di proseguire sul terreno l’istruzione iniziata con i Corsi di Scialpinismo del CAI. Molti allievi hanno così imparato ad organizzare in proprio le uscite, rendendosi autonomi; per alcuni è stato un significativo traguardo, inimmaginabile solo poco tempo prima, per gli Istruttori delle Gite un motivo di enorme soddisfazione.

Nel 2008 sono state organizzate ben sette Gite, alcune portate a termine nonostante condizioni climatiche a dir poco avverse; altre invece realizzate all’insegna di sole e neve polverosa. Un'ottava gita con ventidue persone si è programmata spontaneamente, con un passaparola che ha unito i fortissimi allievi appena usciti dal Corso SA1 e gli inossidabili gitanti veterani. Indimenticabili i tre giorni passati nel Gruppo del Grossvenediger con giornate limpide, neve da favola e raggiungimento di due prestigiose cime. Altrettanto unica e divertente l’uscita “estiva” alla Fradusta sciando su una neve che poche persone avevano in precedenza provato.

A conferma del livello di affiatamento raggiunto, la cena di fine Gite ha raccolto intorno ai tavoli ben trantasette amici ed è finita con un'allegra “tombola” senza sci , ma con ricchi premi.

Nel 2009, il gruppo diventerà a tutti gli effetti una “Commissione Gite di Sci -alpinismo”, riproporrà, come al solito, una serie di uscite che saranno via via più impegnative, andrà a passare alcuni giorni in un bel rifugio, suggerirà ancora una volta qualche “stranezza” sci-alpinistica. Questo il calendario delle gite previsto: il 25.1, l'8.2, il 22.2, l'8.3, il 22.3, il 5.4 e il 24-25-26.4, con destinazioni decise in base alle condizioni di innevamento.

Si ricorda che possono partecipare solo coloro che sono in regola con il tesseramento CAI per l’anno in corso e che hanno superato positivamente un Corso SA1 organizzato dal CAI.

Per ogni informazione si consiglia di tenere d’ occhio le bacheche del CAI, i giornali oppure contattare gli istruttori Paolo Grosso (Responsabile - tel. 0437 931031 - cell. 340 7335820), Toni D'Incà (tel. 0437 87753 - cell. 333 2403822) e Furio De Benedetto (tel. 0437 32416 - cell. 338 4753765).